viaggio nozze madagascar

Viaggio di nozze in Madagascar: informazioni utili

Il Madagascar è un’isola africana dal fascino autentico. Grande due volte l’Italia, vanta antiche tradizioni ed un significativo patrimonio storico ed ecologico.

La natura incontaminata nonché l’ampia varietà di flora e fauna, hanno fatto guadagnare al Madagascar il titolo di Paradiso Perduto, attribuitogli dai naturalisti.

Meta perfetta per un viaggio di nozze, offre tante attrattive spaziando dalle spiagge bianchissime bagnate dalle acque cristalline, gli immensi canyon deserti, fino alle foreste tropicali e agli altopiani.

La permanenza è agevolata dall’accoglienza del popolo malgascio, socievole ed aperto, ancora molto legato alle tradizioni del passato.

Luna di miele in Madagascar: esperienze romantiche

Dopo un ricevimento da favola e perfettamente organizzato nei minimi dettagli , è ora di pianificare la luna di miele verso una destinazione da sogno e di fare le valigie.

Il Madagascar è la destinazione perfetta per un viaggio di nozze unico ed indimenticabile.

In particolare Nosy Be Island è la meta preferita per un tour romantico. L’isola, a largo della costa nord-occidentale, è dolcemente adagiata tra le Comore ed il canale del Mozambico.

Attrae per le acque cristalline, le spiagge sabbiose e bianchissime a pochi passi da una vegetazione lussureggiante ed una natura incontaminata.

Nosy Be Island è il luogo ideale dove poter ammirare straordinari e suggestivi tramonti in coppia e rilassarsi con attività come il whale e doplhin watching (osservazione delle balene e dei delfini) o lo snorkeling. Salendo sul Mont Passot (300 metri di altezza) i novelli sposi si troveranno dinnanzi ad uno spettacolo surreale offerto dai laghi vulcanici dell’isola, 12 specchi d’acqua in cui colonie di coccodrilli amano rifugiarsi.

L’accoglienza è calorosa ed avvalorata dal tea time (momento del tè) e da una foto ricordo.

Sull’isola, mentre si passeggia tra i baobab e la sabbia finissima, è possibile inoltre notare almeno una (o più) delle 150.000 specie di animali che popolano questo Eden africano.

Per un tour senza pensieri, lento e romantico, la coppia di neo-sposini può scegliere di viaggiare a bordo del Fianarantsoa-Côte Est, il rumoroso ed antico treno dell’isola che offre paesaggi e dolci odori tipici della vasta foresta.

I villaggi Ambatoloaka e Locobe sono altre possibili mete da includere nel viaggio di nozze in Madagascar.

In questi piccoli angoli di Paradiso la popolazione vive una vita scandita esclusivamente dai ritmi della natura. Il profumo di ylang ylang aleggia da una parte all’altra dell’isola scandendo le varie tappe della permanenza nell’isola africana.

Informazioni indispensabili sul Madagascar

Oltre alle indicazioni sui luoghi caratteristici del Madagascar, le aree da visitare, le escursioni e gli sport acquatici da non perdere è importante avere ben chiare alcune cose:

quando andare. Il periodo migliore per programmare un viaggio di nozze in Madagascar va da Aprile a metà Dicembre. Il clima è accettabile e prevalentemente secco per cui consente di vivere un’esperienza fantastica all’aperto. Da Novembre fino a Febbraio si può assistere invece a forti tempeste tropicali che possono interessare anche la capitale, Antananarivo (caratterizzata in genere da temperature pressoché miti). In ogni caso, è importante partire con la consapevolezza che, essendo una terra vasta, il clima può variare da una zona all’altra.

I documenti. Per entrare in Madagascar è necessario che entrambi gli sposi siano provvisti di Passaporto, con validità non inferiore ai 6 mesi.

La sicurezza. Il Paese è una meta turistica molto ambita perché altrettanto sicura. Ad oggi, non sono stati segnalati episodi di criminalità. In ogni caso, bisogna sempre attenersi alle regole generali di autotutela, evitando di spostarsi da soli in orari non consoni e perlopiù in ambienti scarsamente frequentati. Tuttavia, muovendosi con guide locali o viaggiando con pacchetti specifici la sicurezza è garantita.

Il cibo. La cucina malgascia è molto appetitosa. Ha subito negli anni diverse influenze (indiane, francesi e cinesi) che si sono naturalmente mixate con i piatti della tradizione locale. Predominano in particolare i frutti di mare, il riso, la frutta dalle forme e dai colori mai visti e la verdura. Sono molto diffusi lo zebù, una carne servita con foglie di manioca, brodo e riso e la Coba Ravina, una torta di arachidi e riso. Ottimi gli spiedini Mosakiky, gli spezzatini, le insalate e le fettine di carne affumicata, definite Kitoza.

Gli spostamenti. Per muoversi in Madagascar è meglio non fare affidamento sui trasporti pubblici, ma sfruttare i taxi riconosciuti dalle autorità o le automobili private (per cui è richiesta la patente internazionale).

I costi. Per visitare questo angolo di Paradiso bisogna orientarsi sulle 60,00-150,00 € al giorno. Nella cifra totale sono comprese le spese per una camera con i servizi in comune e l’uso del taxi, gli eventuali acquisti nelle tante bancarelle e una cena al ristorante più in voga.

Per programmare la luna di miele in Madagascar è possibile creare una lista nozze di viaggio e farsi regalare da amici e parenti un “pezzo” di soggiorno nell’esclusiva isola africana.

Chiudi il menu