cani-matrimonio

I cani al matrimonio: come fare partecipare i nostri amici a quattro zampe

Far partecipare il tuo cane al tuo matrimonio è possibile, ma è qualcosa che va studiato nei minimi dettagli.

Sì, stai per condividere il passo più importante della tua vita con la persona che ami, ma ricorda che la relazione con il tuo piccolo amico a quattro zampe è altrettanto importante e quindi farlo partecipare alle tue nozze richiede particolare attenzione alle sue esigenze per evitare mezzi disastri durante la cerimonia.

In questo articolo vedremo cosa fare e cosa non fare per rendere il tuo matrimonio un momento felice e spensierato sia per te che per il tuo cucciolo.

Iniziamo!

Assicurati che la location del tuo matrimonio sia pet-friendly

Come prima cosa, assicurati che la location che hai scelto per il tuo matrimonio accetti la presenza di cani.  Chiedi quale sia la policy della struttura sugli animali prima di firmare un eventuale contratto ed evita le discussioni spiacevoli a pochi giorni dalle nozze.

Non pensare che sia più facile presentarsi con il cane al seguito il giorno delle nozze e mettere tutti davanti al fatto compiuto: così facendo, infatti, corri il rischio che il cane debba essere riportato a casa a pochi minuti dal grande evento.

Prevenire è meglio che curare, quindi accertati della fattibilità della tua idea e assicurati che il tuo cane possa essere parte del tuo matrimonio proprio come tu desideri.

Trova qualcuno che badi al cane durante la cerimonia

Per fare in modo che il binomio cane e matrimonio riesca come ti auguri, preoccupati di organizzare un vero e proprio programma di attività per il tuo cane e fai in modo che un familiare, amico o dog-sitter si possa prendere cura di lui e delle sue esigenze.

Pensa a come farlo arrivare alla location, a come gestire la sua presenza nelle varie sale della struttura che hai scelto e a come andrai incontro ai suoi bisogni primari (cibo, acqua, pause bagno e via dicendo.

L’idea migliore sarebbe fare in modo che chi si occupa del tuo amico a quattro zampe sia parte integrante dell’evento e che, però, abbia un programma flessibile; questo esclude testimoni, damigelle o genitori.

La soluzione migliore, qualora non trovassi nessuno disponibile, è assumere un dog-sitter per la giornata: saprai con certezza che il tuo cucciolo è nelle mani di chi ama i cani e saprà sicuramente prendersi cura di lui.

Ricordati del carattere del tuo cane

Prima di gettarti a capofitto nel far partecipare il tuo cane al tuo matrimonio, prenditi un attimo per riflettere su cosa stai chiedendo al tuo piccolo amico peloso.

Il tuo cane ama stare in mezzo alla gente? Se la cava bene con i bambini? È socievole e non ha problemi a stare in situazioni caotiche? Risponde bene ai comandi?

Se ti rendi conto che una situazione come un matrimonio potrebbe non essere l’ideale per il tuo cane e lo sottoporrebbe a uno stress eccessivo, valuta bene se sia il caso di portarlo con te davanti all’altare.

Inoltre, tieni a mente che anche i cani meglio addestrati possono regalare qualche sorpresa durante il giorno delle nozze: preparati a qualche imprevisto, ma non perdere la fiducia nel tuo amico a quattro zampe.

Cani al matrimonio: come farlo arrivare all’altare

Cosa c’è di più tenero del tuo cane che porta gli anelli a te e al tuo partner all’altare?

Se vuoi fare in modo che questa operazione fili liscia come l’olio, evita che il tuo cane percorra la navata da solo, ma assicurati che ci sia qualcuno che lo guidi fino a te: può essere lo stesso sposo, un testimone o il dog-sitter, ma sicuramente qualcuno deve essere con lui per evitare che qualcosa vada storto.

L’ultima cosa che vuoi è vedere il tuo cane fare marcia indietro e inizi a correre per tutta la chiesa o che crei confusione durante la cerimonia.

Premialo con delle piccole ricompense

Le ricompense sono parte fondamentale della gestione del tuo cane il giorno del tuo matrimonio.

È probabile, infatti, che il tuo cane venga affidato a qualcuno che non conosce bene e che, quindi, debba essere premiato ogni volta che obbedisce a un comando (il rinforzo positivo è il tuo più grande alleato in queste situazioni).

Prepara questi premi e affidali al tuo dog-sitter, istruiscilo sui comandi a cui risponde il tuo cane e spera che vada tutto bene.

Chiudi il menu