aforismo-matrimonio

Documenti per il matrimonio religioso: di quali hai bisogno?

| Matrimonio

Quando si sceglie di procedere con il matrimonio religioso, oltre alla parte più ludica e divertente che riguarda la scelta della location, degli abiti e del menù, ci si deve per forza occupare di qualche faccenda burocratica.

Esistono, infatti, dei documenti necessari per lo svolgimento del matrimonio che possono essere divisi in due grandi categorie:

  • Quelli necessari al giuramento di matrimonio
  • Quelli che servono per le pubblicazioni

Vediamo, allora, come ottenere ognuno di questi documenti per evitare spiacevoli sorprese poche ore prima di arrivare all’altare.

Giuramento e promessa di matrimonio: due essenziali documenti per il matrimonio in chiesa

Qualora decideste di optare per il rito religioso, sappiate che vi serviranno tutta una serie di documenti che attestano la vostra effettiva appartenenza alla Chiesa Cattolica.

Per poter dire il vostro “Sì, lo voglio” davanti a un altare, dopo aver percorso la navata di una splendida chiesa con in sottofondo la marcia nuziale, questi sono gli step da seguire.

Per prima cosa, dovrete rivolgervi al vostro parroco per ottenere il giuramento di matrimonio: la coppia, interrogata singolarmente, dovrà rispondere a precise domande sulla condivisione dei valori cristiani del matrimonio.

Questa procedura deve essere svolta 3 mesi prima dell’effettiva data del matrimonio e bisognerà prendere un apposito appuntamento con il sacerdote. In questa sede, i futuri sposi dovranno presentare anche:

  • Certificato di battesimo ad uso matrimonio da richiedere nella parrocchia dove si è stati battezzati
  • Certificato di cresima da richiedere nella parrocchia dove si è stati cresimati
  • Certificato contestuale ad uso matrimonio da richiedere in circoscrizione

Pubblicazioni religiose: l’ultimo documento che ti serve per il tuo matrimonio

Una volta esaminati e approvati questi documenti, il futuro marito e la futura moglie devono presentarsi davanti al parroco per il giuramento.

Dopo questo passaggio, il sacerdote preparerà due pubblicazioni religiose, una da destinare alla parrocchia del fidanzato e l’altra da recapitare alla parrocchia della fidanzata, e fornirà alla coppia il Modello X, ovvero il modulo per poter fare sia il giuramento che le pubblicazioni in Comune.

Questo renderà possibile risolvere tutte le formalità del rito civile.

Una volta che tutte le pubblicazioni (ecclesiali e comunali) saranno pronte, i futuri coniugi dovranno consegnarle al sacerdote: sarà proprio lui che si occuperà di consegnare loro una busta chiusa che raccoglie tutto ciò che riguarda la pratica matrimoniale.

Questa, successivamente, andrà portata al Vicariato per ottenere il nullaosta ecclesiastico nel caso in cui il matrimonio venga celebrato in una parrocchia diversa da quella a cui appartengono gli sposi.

Successivamente, il parroco della chiesa in questione dovrà consegnare tutta la documentazione autenticata dalla Curia: verrà, quindi, rilasciato il documento del “consenso religioso” dove viene confermata la data delle nozze.

Altre utili raccomandazioni

Assicuratevi di essere in possesso di entrambi i sacramenti richiesti (battesimo e cresima) per poter celebrare il matrimonio in chiesa: alcuni sacerdoti, infatti, potrebbero esigerli entrambi e arrivare preparati sarebbe una buona idea.

Un altro problema potrebbe essere quello collegato alla mancata partecipazione al corso prematrimoniale nel periodo messo a disposizione dalla parrocchia: parlate col vostro sacerdote e scoprite la soluzione più pratica per voi.

Nel caso in cui, invece, dobbiate reperire documenti in varie parrocchie in giro per il mondo, state tranquilli: ognuna di esse è perfettamente in grado di comunicare per via elettronica, ma per evitare imprevisti spiacevoli consultate il vostro parroco e capite come agire.

 

Scegli il meglio, scegli Exclusivevent

Contattaci